In viaggio verso il Cammino Portoghese

Backpacking 2017

Entrerà tutto nello zaino?=)

Cammino Portoghese finalmente si parte!
L’ora X della vacanze è finalmente arrivata. Come ogni nuovo viaggio ecco la mia “valigia”, che questa volta si è trasformata in uno zaino, una “piccola casa” viaggiante con il necessario.
I suoi 7 chili e oltre in spalla saranno pesanti, ma si alleggerirà verso la meta…questo peso mi ricorda che siamo sempre carichi di zavorre, fisiche, ma soprattutto mentali e che le dobbiamo mollare. Non sono le cose materiali che contano e ogni pellegrinaggio torna a ricordarcelo…sono passati già 7 anni dall’ultima volta che sono stata a Santiago ed è l’ora di ritornarci. Stavolta però non sarò da sola, ma con un compagno di viaggio speciale, un compagno di viaggio che ho scelto per la vita e che è la mia metà complementare, quel pezzetto di puzzle che si incastra perfettamente con il mio carattere, i miei desideri, le paturnie, i voleos&ganchos e le risate…camminare insieme è una bella prova, perché ogni strada ha le sue salite, le sue pietre, ma anche quelle piacevoli distese di prati e quei percorsi piani o in discesa che ti fanno respirare e ringraziare. Partiamo così verso i meravigliosi paesaggi del Portogallo e della Spagna e non può mancare la guida Terre di Mezzo sempre precisa e utilissima.
Guida Terre di Mezzo

Indispensabile la guida Terre di Mezzo

Vi porterò come sempre insieme a me…userò il meno possibile il cellulare com’è tradizione in cammino, ma prometto di condividere un pensiero e qualche immagine mentre sono in viaggio, alla sera…
Sarete nelle mie preghiere e chi vuole scriva qui un pensiero, un messaggio, una frase con ciò che spera o una preghiera che sente di condividere insieme, perché i miei, anzi i nostri passi siano più leggeri, aiutati dalle vostre intenzioni, dai desideri del vostro cuore e dal vostro affetto! Sarà un cammino che ValeilViaggio e al ritorno vi scriverò e racconterò ogni dettaglio fino a quel fantastico abbraccio a San Giacomo che non vedo l’ora di dare! Ultreya y Buen Camino, Vale
Annunci

Arriva la primavera…e vai di maratone!

0-maratone-italiaRagazzi è tempo di tornare in pista…ValeilViaggio vi propone il suo articolo uscito on line sul canale Viaggi di Corriere.it sulle 10 maratone più belle e seguite d’Italia!

Domenica 19 Marzo allacciate le scarpette nella città della Madunina per la Stramilano e al 2 aprile via alla Maratona di Roma o al 7 maggio con quella di Trieste. Trovate città sparse nello stivale e livelli per tutti e poi c’è Lei: l’Italia da ammirare e conoscere, da fotografare, scoprire, esplorare con tutte le sue meraviglie e i paesaggi che restano nel cuore!

Pronti alla partenza? Ci vediamo in pista!

Messico nel cuore: colori e Dia de los muertos

I colori e le tradizioni del Messico ti entrano nel cuore. Quest’estate in viaggio di nozze ho iniziato a curiosare tra il folclore e la leggenda di un popolo dall’umanità grande e non poteva mancare un mio speciale su questo tema.

In questi giorni tutto il paese centroamericano celebra una grande festa: è Dia de los muertos, che porta in strada allegria e festa, così sentita dalle comunità che persino l’Unesco l’ha inserita nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Una data legata alla notte dei tempi. Non c’enta Halloween e nemmeno la festa dei morti cattolica…Dia de los muertos è frutto del dna degli Aztechi e dei Maya, è un mosaico di nonni e nipoti che da sempre hanno adornato tombe e altari in memoria di chi non c’è più…ma con un velo di nostalgia e con allegria. Perché è questa la chiave di lettura…la morte fa parte della vita e noi non possiamo che festeggiare la vita e la morte, in questo cerchio naturale e a volte difficile da accettare, pur sempre necessario…i ricordi dei muertos restano nel cuore e in quest riti è l’Amore, quello con la A maiuscola che si diffonde e confonde, fra maschere e teschi colorati…non resta che sorridere, prenderla in giro e scherzarci sopra. Per alcuni non è facile comprenderne il senso…per i Messicani non si può far altro che prenderla così, un antidoto alla morte, è sorridere, sorridere alla vita!

Buon Dia de los muertos allora e per saperne di più non perdetevi la mia gallery su Viaggi. Corriere.it >>>  Dia de los muertos: la festa dei morti in Messicomessico-viaggio-3-inbasso

Halloween 2016: un viaggio da paura in Italia

“Tutto ciò che vuoi è dall’altra parte della paura” sosteneva Jack Canfield.

E a voi cosa fa più paura? Un altro Halloween è alle porte fra zucche intagliate e atmosfere tenebrose..è bello trascorrerlo con gli amici o con i bambini e dedicarsi spensieratamente ai giochi, alle risate e al divertimento, a caccia di Treak or Treat? Dolcetto o scherzetto?  

Ho preparato una Gallery con tanti luoghi spettrali e misteriosi , curiosando in giro per l’Italia, tra feste e visite a castello, leggendo i programmi e le novità dei parchi divertimento…Le proposte sono tante!

Leggete qui>>>Halloween 2016..tutto il meglio delle feste ed eventi in Italia su Viaggi.Corriere.it 

…and Happy Halloween!happy-halloween

Funghi, castagne o cioccolato? Sagre d’autunno 2016

Oggi su Viaggi.Corriere.it la mia supergallery d’autunno!!!

Ho scovato 50 sagre in tutta Italia…voi leggete e trovate quelle vicine a casa..ce ne sono in (quasi) tutte le regioni, appetitose, originali, piccole ma vicine a boschi o borghi deliziosi, oppure enormi e piene di porcini, castagne o cioccolato!

A ciascuno la sua sagra che ValeilViaggio!

Cliccate e trovate la vostra preferita…al link >>> Sapori d’autunno: 50 sagre

0-festa-uva-vino-bardolino

 

Dalla Sicilia…diversità e condivisione al Cous Cous Fest

Torna il Cous Cous Fest con i suoi colori e soprattutto i suoi messaggi di pace e condivisione di fronte al piatto di granella di semola che rende felice tutto il Mediterraneo…C’è sempre un buon motivo per raggiungere l’isola più a sud.

In questo pezzo su Viaggi.Corriere.it torno a scrivere della mia terra, con una news che ogni anno non si può non citare…ecco qui le novità dell’edizione 2016.

Ripartiamo da #ValeilViaggio e qui sotto il link..Buona lettura!

Cous Cous Fest 2016: i sapori del mondo a San Vito lo Capo

1-cous-cous-fest-incocciata.jpg

Lasciate aperte le porte del cuore

IMG_20151231_172837.jpgCari amici, come ogni anno eccoci qui per salutare un altro anno e augurarci buoni propositi per l’anno che verrà.

Il 2016 sarà un anno speciale per me, pieno di cambiamenti e nel quale ripongo tanta tanta speranza. Lascio dietro di me un anno di sacrifici e prove di resistenza, migliaia di curricula inviati e di esercizio della pazienza…come tradizione, mi aspetto viaggi e sorprese presto, spero che la forza e l’energia si rinnovino e si alimentino, che la fede illumini le nostre strade, che l’amore non ci abbandoni.

Sono in montagna, al confine con la Francia,  dove le vette e il cielo azzurro ispirano pace.

Vi lascio quindi con questa frase per farvi i miei più sinceri auguri…e augurarvi strade nuove e sorprese…lasciate aperte le porte del cuore! Buon 2016!

La felicità spesso si insinua attraverso una porta che non sapevate di aver lasciato aperta.John Barrymore 

Ottobre con i siciliani…i paladini del gusto su DOVE di Ottobre con ValeilViaggio!

COVER-DOVE-ottobreCarissimi amici, già da qualche settimana e per tutto il mese vi segnalo in edicola il numero di ottobre di DOVE, dove troverete a pag.128 il mio pezzo enogastronomico sulla Sicilia!

Questo articolo nasce da una spremuta d’agrumi nella fredda Milano. I Fratelli Valenziani sono ospiti di una fiera biologica con le loro arance, i mandarini, i limoni. Sul banco anche le marmellate dell’Etna, il formaggio ragusano, gli aromi di Scicli. “È una nuova rete di produttori. Lo senti il profumo, il gusto dell’isola?” mi dice Andrea. Assaggio la spremuta ed ecco la mia madeleine: la Sicilia è una calamita, non si riesce a starle lontani per troppo tempo.
Ci sono bellissime e appassionanti storie (e immagini), tutte uniche e personalissime, che sanno raccontare l’isola e sorprendere. Ci sono piccoli grandi tesori della nostra terra, il racconto di quei paladini d’amore e gusto autentico che dirigono aziende artigianali o familiari, eredi di prodotti unici, con storie e aneddoti che vale la pena conoscere, per un viaggio originale all’insegna dei sapori e dei siciliani doc.
Questo numero è bellissimo e ricco di storie “del Nord”…mentre il mio viaggio porta alla scoperta di un profondo, delizioso sud del Food! Quindi vi consiglio di acquistare il cartaceo e godervelo fino all’ultima pagina…per i più curiosi invece ecco di seguito il mio reportage con le foto di Roberto Rocca.
>>> Clicca e leggi subito qui: Insieme-ce-piu-gusto
apertura-food-sicilia

La nuova guida Milano 2016 di Gambero Rosso

Cari amici,

vi comunico che oggi è stata presentata la nuova Guida di Milano 2016, edita da Gambero Rosso con la selezione dei migliori indirizzi da non perdere, al quale ho avuto il piacere di collaborare.

Ecco qualche anticipazione e l’elenco completo di tutti i premiati. ..enjoy Milano con ValeilViaggio, clicca qui:

http://www.gamberorosso.it/component/k2/item/1022356-guida-milano-2016-del-gambero-rosso-ecco-i-premiati

Buon 2015 da ValeilViaggio

Bene, rieccoci al 31 dicembre. Inesorabile tempo in cui ci fermiamo un attimo, per i resoconti, i buoni propositi, le speranze da riporre nell’anno che è lì che freme, pronto a partire. Ci guardiamo dietro ai giorni più belli che gli ultimi 12 mesi ci hanno regalato.

Per me c’è stata l’India, c’è stato un premio importante e un riconoscimento di cui sarò per sempre orgogliosa e felice, ci sono stati viaggi piccoli o grandi che mi hanno permesso di continuare a portare avanti il mio sogno di scrivere, raccontare, di mostrare angoli del mondo affascinanti e unici. Ci sono stati amici vicini e lontani che in qualche modo mi hanno aiutato e hanno condiviso fasi e momenti, alti e bassi sul lavoro che si fa sempre più duro, giorni comuni, quei lunedì-venerdì interminabili a cercare, a provare, a tentarci per concretizzare i nostri progetti di ogni giorno e tenersi stretti quei traguardi che aneliamo.

E poi c’è Momo, piccola grande sorpresa di ogni giorno, piccola grande straordinaria metà…della mela, di un hamburger, di un vasetto di yogurt, di una valigia, di una casa, di qualsiasi cosa tutti i giorni…di uno due milioni di Tango indimenticabili e del mio cuore.

Siamo arrivati alla fine ora di questo 2014 ed è il momento degli auguri.

Non si può che immaginare uno straordinario inizio…Ricominciamo da questo 1 gennaio con tanta carica per ritrovare energia e forze, spero che questo 2015 sia l’anno dell’ExpLo…per esplorare, per esplodere! Non intendo “scoppiare”, ma riuscirci, fare un boom, fare bingo per tutto ciò che da anni abbiamo in testa e vogliamo ottenere! Buon 2015 per chi nasce e ci riesce, per chi è nato e ha tutto da scoprire, per chi è lì che non molla, per chi vorrebbe riposarsi e invece deve tenere duro, per chi pensa di non riuscirci e invece c’è sempre tempo per riprovarci, A MODO VOSTRO!

Andiamo avanti e speriamo che questo anno, e Gesù, sì Gesù, ci aiuti. Quindi come tradizione vi lascio una canzone nuova, con il caro vecchio Liga che non sbaglia mai una canzone sotto Natale (con la dolce voce di Elisa), un atto di fede, come ama chiamarlo lui, è un inno al futuro, ma sempre a testa alta perché noi siamo il motore e la benzina, siamo piccoli e presto diventiamo grandi, siamo fragili, ma provandoci diventiamo forti. E allora proviamo e viaggiamo insieme, perché sempre, sempre ValeilViaggio!

A U G U R I, Buon viaggio e buon ascolto 😀

Clicca qui: A Modo Tuo!B